COME ATTIVARE “OK GOOGLE”

In questa breve guida ti illustrerò come attivare l'assistente Google Ok Google


Come attivare Ok Google

Prima di arrivare all’attuale assistente google (oggi da tutti conosciuto come “ok google”) Google ha sviluppato un altro software chiamato Google Now.

Quest' ultimo, era un software di assistenza personale intelligente creato da Google per sistemi Android e iOS.

Il 29 aprile 2013, Google ha introdotto all'interno della sua app di ricerca per iOS il servizio Google now.

Il sistema usa una interfaccia utente in lingua naturale per rispondere alla domande, dare consigli ed eseguire azioni, delegando le richieste a una serie di servizio web.

Grazie all'archiviazione delle ricerche abituali fatte dall'utente, Google Now prova anche a prevedere cosa l'utente desideri la prossima volta.

Nel 2011 si è parlato per la prima volta di Google now, quando il nome in codice del progetto era Majel.

Dal 2015, Google ha iniziato gradualmente a eliminare i riferimenti al termine "Google Now" nell'app Google ed a sostituirli, ad esempio è stato sostituito "Schede Now" con "feed". Al Google I/O 2016, Google ha presentato il suo nuovo assistente virtuale chiamato Assistente Google, pensato come un'evoluzione di Google Now. A differenza di Google Now, tuttavia, l'Assistente può interagire con l'utente tramite conversazioni più naturali.

L'Assistente Google, come Google Now, può essere utile in vari modi come eseguire ricerche su internet, programmare eventi e sveglie, regolare impostazioni hardware del dispositivo dell'utente. A differenza di Google Now, tuttavia, l'Assistente può interagire con l'utente tramite conversazioni più naturali, tramite l'algoritmo di elaborazione di linguaggio naturale di Google. L'Assistente può anche tenere traccia di una lista della spesa, funzionalità precedentemente appartenente a Google Keep con alcune limitazioni.

Nel maggio 2017, Google ha annunciato che l'Assistente avrebbe supportato input tramite tastiera, identificazione di oggetti tramite la fotocamera del dispositivo e la possibilità di effettuare pagamenti e spedire denaro.


REQUISITI PER ATTIVARE L'ASSISTENTE GOOGLE

Come attivare Ok Google

L'Assistente è disponibile su smartphone con sistema operativo Android 4.4 o successivi, con almeno 1,5 GB di RAM e risoluzione 720p, in lingua inglese, francese , tedesca, giapponese, coreana e portoghese. Il supporto alla lingua italiana e spagnola è divenuto disponibile il 1º novembre 2017. Disponibile anche su tablet con sistema operativo Android 7.0 e 6.0, ma solo in lingua inglese.

È inoltre disponibile in vari dispositivi, tra cui:


· Google Home

· Google Home Mini

· Google Home Max

· Smartwatch con Android Wear 2.0

· Google Pixelbook

· JBL Link

· Sony LF-S50G

· Zolo Mojo (from Anker)

· Panasonic GA10

· OnykoG3

· Mobvoi TicHome Mini

· Nvidia Shieldset-top box

· Sonos One(in arrivo nel 2018)


Bene, ora veniamo al dunque! Innanzitutto per attivare la funzione “ok google” dovrai accertarti che il tuo dispositivo abbia alcuni requisiti. Dovrai, infatti, come accennato in precedenza, essere dotato di sistema operativo Android 4.4 o successivi; dovrai avere installato l’applicazione Google in versione 3.5 o superiore (scaricabile anche per iOS); nel pannello di gestione del tuo account google, controlla che sia attivata la funzione Comandi e ricerche vocali (requisito minimo sia per Android che per iOS).

Nel caso in cui non possiedi uno dei requisiti sopracitati, di seguito ti indicherò come risolvere.

Se possiedi una versione di Android precedente alla 4.4 controlla se hai la possibilità di aggiornarla dalle impostazioni del tuo smartphone. Se sul tuo telefono c’è una vecchia versione dell’app Google, vai nel Play Store (su Android) o nell’App Store (su iOS) per cercala ed aggiornala. Accertati che la funzione Comandi e ricerche vocali nel pannello di gestione del tuo account Google, sia attiva. Potrai farlo accedendo al tuo account Gmail (se richiesto) e spostando su ON la levetta relativa all’opzione “Attività vocale e audio”.


COME ATTIVARE OK GOOGLE

Come attivare Ok Google

Innanzitutto ti mostrerò una procedura che prevede l’abilitazione di Ok Google tramite l’applicazione di Google integrata come barra di ricerca sul launcher Avvio Applicazioni Now.

Prima di tutto, avvia l’applicazione ufficiale di Google tramite l’app con l’icona bianca con la lettera “G” al centro o toccando la sua icona situata nella barra di ricerca integrata sul launcher Avvio Applicazioni Now. Dopodiché fai “tap” sulle tre linee orizzontali collocate in alto a sinistra, clicca sulla voce Impostazioni dal menu che compare e vai prima su Voce e poi su Rilevamento “Ok Google”.


Inizialmente “Ok Google” dovrebbe essere attivo solo nella app Google (quindi l’opzione dall’app Google dovrebbe essere già impostata su ON). Per attivarlo anche nella home screen e nella schermata di sblocco del telefono, sposta su ON la levetta relativa Sempre Attivo e “allena” il dispositivo a riconoscere la tua voce: in sostanza dovrai ripetere tre volte la frase “Ok Google” ad alta voce in modo da far comparire tre segni di spunta accanto alle voci In ascolto. Inoltre, se richiesto, attiva la funzione Voce Attendibile premendo sul pulsante Sì accetto. Questa procedura consentirà al tuo dispositivo di riconoscere automaticamente la tua voce e si sbloccherà quando dirai Ok Google nella schermata di blocco. Conferma poi l’operazione inserendo il tuo PIN o appoggiando il dito sul sensore del Touch ID se presente. Premi poi su Fine.

Per attivare Ok Google su iOS dovrai per prima cosa aprire l’applicazione Google, dopodiché clicca la tua foto nell’angolo in alto a sinistra della schermata Home per aprire il pannello delle Impostazioni. Individua e premi la voce Ricerca vocale. Per l’abilitazione di Ok Google, assicurati che le levette in corrispondenza della voce Hotword Ok Google sia impostata su ON.


Tramite questo pannello delle Impostazioni potrai inoltre modificare opzioni come la lingua e l’attivazione della ricerca vocale tramite Bluetooth. Una volta personalizzate tutte le impostazioni, premi la voce Fine per confermare le scelte.

“Ok Google” si può utilizzare anche su iPhone, ma il suo funzionamento è limitato all’utilizzo delle ricerche vocali attraverso l’app ufficiale di Google. Nelle altre aree del sistema puoi utilizzare Siri, l’assistente vocale di iOS, esclamando “Ehi Siri”.

Spero che questa guida ti sia stata utile, puoi trovare altri tutorial utili nella sezione del mio sito "Blog".

15 visualizzazioni

Copyright © 2019-2020 Davide Brugnoni P.IVA 15708361009